L’eredità della passione

image

image

A 24 anni dalla sua scomparsa, sabato 14 novembre Senorbì ha reso il giusto tributo ad uno dei suoi personaggi più importanti, soprattutto per lo sviluppo culturale del paese e del territorio: Donna Susanna Loi Zedda Mezzacapo.
In passato, ho avuto modo di raccontarvi di lei e del suo impegno a livello culturale: per la comunità senorbiese, e più in generale trexentese, fu anche la fondatrice della prima scuola media del territorio contribuendo, in questo modo, allo sviluppo culturale ed economico locale.

Tuttavia, ciò che è emerso dal brillante convegno, organizzato dal Museo Archeologico Sa Domu Nosta con il patrocinio del Comune di Senorbì, è stato soprattutto il lato umano di una donna determinata, visionaria e passionale, che permise agli adolescenti della Senorbì dei suoi tempi di avere un’istruzione che andasse oltre la scuola primaria.
Nonostante tutto. Continua a leggere

Discuss the reasons why people need art, museums and heritage sites

IMG_1124

Uno dei compiti assegnati nell’ambito del MOOC A Beginner’s Guide to writing in English for University Study, offerto dall’Università di Reading sulla piattaforma Future Learn, prevedeva la preparazione di un Essay, su un tema a scelta, il cui titolo avrebbe dovuto cominciare così. “Discuss the reasons why…“. Il componimento aveva un limite di 350 parole; la mia prima bozza, qui sotto, ne conteneva 601, ridotte poi a 397 nella versione finale. Tuttavia, questa è quella che preferisco.

The assignment received during the MOOC course A Beginner’s Guide to writing in English for University Study, ran by the University of Reading on Future Learn, was to write of an Essay on a topic of our own choice, whose title had to start withDiscuss the reasons why…“. It was supposed to be a 350 words essay, but in my first draft, copied below, I wrote 601 words, reduced to 397 words in its final version. However, this first draft is my favourite. Sorry for any mistake/mispelled word.

Continua a leggere

La sarda Cristiana Collu dirigerà la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma

Roberto Carta

Cristiana Collu (1970)

Il ministero dei Beni culturali annuncia i nomi dei nuovi direttori delle più importanti gallerie italiane. La sarda Cristiana Collu (classe 1970) dirigerà la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Ben sette su venti gli stranieri (3 tedeschi, 2 austriaci, 1 britannico e 1 francese). Per esempio agli Uffizi arriva un tedesco, Eike Schmidt, esperto di arte fiorentina di fama internazionale. Età media dei direttori 50 anni, dieci sono uomini e dieci sono donne, quattro gli italiani che tornano dall’estero, quattordici sono storici dell’arte, quattro archeologi, un museologo/manager culturale e un manager culturale. Nominata anche un’interna del ministero.

Dopo il Man di Nuoro (dal 1997 al 2011) e poi il Mart di Rovereto (dal 2012 al 2015) Cristiana Collu è tornata  in Barbagia nella primavera di quest’anno per guidare l’Istituto superiore regionale etnografico (Isre) di Nuoro. Laureata all’Università di Cagliari, è storica dell’arte e…

View original post 807 altre parole

TuoMuseo: work in progress

TuoMuseo_puzzle

TuoMuseo_puzzleRicordate TuoMuseo, il progetto che Telecom Italia aveva selezionato per la sua piattaforma di crowdfunding WithYouWeDo? Siete curiosi di sapere come si sta sviluppando? Susanna Bagnoli, giornalista e addetta stampa per cittadiniditwitter.it, ha intervistato Vitalba Morelli, storica dell’arte e responsabile della comunicazione per il progetto.

Troverete l’intervista integrale a questo link: Cultura digitale, ecco TuoMuseo per condividere il patrimonio artistico

immagini di proprietà di TuoMuseo

Musées (em)portables: come realizzare un video efficace

image

Vi consiglio la lettura di questo interessante post dal blog Museums Newspaper; parte la nuova edizione di Musées (em)portables, concorso internazionale dedicato ai video girati dai visitatori, col proprio cellulare o dispositivo mobile, nei musei. 

Ma come si realizza un buon video? Ecco alcuni consigli, nel post di Caterina.

imageDal 1 luglio è stata lanciata la quinta edizione del concorso Musées (em)portables di cui potete leggere qualche notizia utile in questo post. Ma come riuscire a creare un video originale? Tutti siamo in grado di realizzare filmati con un cellulare, ma questo non basta; prima di iniziare a filmare c’è bisogno, innanzi tutto, di un’idea originale e poi di qualche conoscenza su come scrivere una piccola sceneggiatura. Chi è completamente digiuno riguardo queste tecniche, potrà trovare utile qualche semplice consiglio che traggo dal volume di Linda Seger “Come scrivere una grande sceneggiatura” e che cercherò di adattare alla nostra finalità.

continua a leggere su Museums Newspaper